Scuola

Dal primo febbraio gli studenti delle superiori in aula, ma solo al 50 percento

La nuova ordinanza del Presidente Emiliano valida fino al 6 febbraio

Attualità
Giovinazzo sabato 23 gennaio 2021
di La Redazione
Didattica a distanza
Didattica a distanza © n.c.

Cambia poco con la nuova ordinanza firmata da Michele Emiliano per gli studenti delle scuole superiori, almeno fino la 30 gennaio. Il nuovo atto, valido da lunedì prossimo, infatti prevede la continuazione della didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado, con la facoltà per gli alunni delle elementari e medie, di poter scegliere come seguire le lezioni. Dal primo febbraio poi e fino al 6 dello stesso mese, la nuova ordinanza prevede, per il secondo ciclo di studi, la didattica con il limite al 50 percento in presenza, lasciando all’autonomia scolastica l’organizzazione delle attività «applicando preferibilmente la percentuale ad ogni singola classe e garantendo comunque la didattica digitale integrata per tutti gli studenti le cui famiglie ne facciano richiesta, tenendo presente che a coloro che hanno chiesto la didattica digitale integrata, non può essere imposta la didattica in presenza». 

Resta l’obbligo per tutti gli istituti scolastici di garantire i collegamenti online per consentire ad alunni e studenti di seguire le lezioni in maniera integrata. Un piccolo passo in avanti verso la normalità?

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 23 gennaio 2021 alle 09:31 :

    E ormai un dato certo che i ragazzi che usufruiscono della Dad hanno un apprendimento peggiore di quelli in presenza. Rispondi a Maria P.