La presentazione del film alla stampa stamattina nella sala consiliare

“La sindrome di Antonio”, polvere di stelle a Giovinazzo

I debuttanti Biagio Iacovelli e Queralt Del Greco sono gli attori protagonisti. La pellicola è coprodotta da Draka, Imago e Tauron. Corrado Azzollini: «È un film coraggioso»

Spettacolo
Giovinazzo mercoledì 23 settembre 2015
di Nicola Palmiotto
La conferenza stampa di presentazione del film "La sindrome di Antonio"
La conferenza stampa di presentazione del film "La sindrome di Antonio" © GiovinazzoLive.it

Terzo film in due anni per la Draka Production di Corrado Azzollini, che insieme alla Imago film di Lucia Macale e alla Tauron di Paolo Zanotti , sta per ultimare le riprese de "La sindrome di Antonio", il film tratto dal libro omonimo di Claudio Rossi Massimi che è anche il regista del film.

Un film coraggioso che ha scelto come protagonisti due, emozionatissimi, attori debuttanti sul grande schermo: Biagio Iacovelli e Quaralt Del Greco. «Investire sugli attori esordienti è un messaggio per il cinema italiano», ha spiegato il patròn della Draka Corrado Azzollini, nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è tenuta stamattina nella sala consiliare del comune di Giovinazzo.

«La Draka ci sta mettendo il cuore,  vedere Giovinazzo sul grande schermo è sempre molto gratificante», ha assicurato il sindaco Tommaso Depalma, che ha aggiunto: «Il fatto stesso che Remo Girone torni qui per la seconda volta qualcosa significherà pure». Nel cast del film c'è anche il celebre attore romano, che nella pellicola è la voce narrante, il quale ha ammesso di ritornare in Puglia (solo qualche mese fa ha girato la "Ragazza dei miei sogni" prodotto dalla stessa Draka) sempre volentieri: «C'è un'ottima film commission e poi i pugliesi sono gente allegra».

Presenti anche il sindaco di Cassano Vito Lionetti e l'assessore del comune di Monopoli Rosanna Perricci i quali hanno sottolineato l'importanza del cinema come volano per la promozione turistica.

Il film, ambientato negli anni '70, racconta la storia di Antonio, partito da Roma alla volta di Atene: «Non è un film on the road, non è un film intimista, non è una commedia, ma è l'insieme di tutte e tre le cose - ha spiegato il regista Claudio Rossi Massimi-. Vorrei che vedendo il film qualcuno pensasse a quello che è stata la sua vita e a tutte le occasioni mancate».

Per Iacovelli e la Del Greco invece la grande occasione del debutto: «Di questa esperienza porto tutto a casa, imparo mentre faccio le cose», ha detto la Del Greco che interpreta il personaggio di Maria. «È un'esperienza nuova per me che vengo dal teatro, ringrazio i produttori che hanno avuto il coraggio di scommettere su di noi», è invece l'opinione di Iacovelli.

Le riprese, che proseguiranno in Grecia, dovrebbero essere completate entro metà novembre, mentre l'obiettivo è uscire nelle sale per marzo. Nel cast ci sono anche Antonio Catania, Giorgio Albertazzi e Mingo De Pasquale, quest'ultimo, negli insospettabili panni di un prete.

Lascia il tuo commento
commenti