Il "Non curismo" di Marco Biscardi

Chiusa una mostra, se ne apre un’altra

Cinque opere da oggi al 30 ottobre in esposizione nello spazio-laboratorio "Nartistime" del White Restaurant

Cultura
Giovinazzo mercoledì 28 agosto 2013
di La Redazione
Marco Biscardi con i ragazzi della cooperativa sociale Casa CE.D.I.S.
Marco Biscardi con i ragazzi della cooperativa sociale Casa CE.D.I.S. © GiovinazzoLive.it

Si è conclusa sabato scorso la mostra d’arte contemporanea di Marco Biscardi dal titolo "Non curismo", ospitata negli spazi di K2Studio/Atelier Anforah di Giovinazzo.

Molti i visitatori, turisti e non solo, che, passeggiando nel centro storico, sono stati catturati dai colori e dalle forme che facevano capolino al civico 14 della stretta via Cattedrale. Dal giallo evidente di "Africa Pac-man" (L’Africa ha fame), al rosso della rosa di "Be Romantic" che strizza l’occhio alla street art, fino al nero sanguinante e provocatorio di "Uccidi la tv!", che esprime tutto il disprezzo verso la cattiva informazione. Tante altre le opere esposte, realizzate con diverse tecniche e su vari supporti.

«C’è stato un riscontro apprezzabile da parte del pubblico. Qualcuno è tornato più volte dopo l’inaugurazione per poter osservare meglio i lavori e chiedere spiegazioni», dichiara Francesco Mignacca, curatore della mostra. Riscontro testimoniato dal guestbook all’ingresso della mostra, dove un visitatore ha scritto a Biscardi: «Lavorerò duramente per potermi permettere, un giorno, di arredare tutta la casa con le tue opere».

«Uno dei momenti più emozionanti, di quelli che riempiono il cuore», aggiunge l'artista, «è stato l’incontro con i ragazzi diversamente abili della cooperativa sociale Casa CE.D.I.S. Onlus. Abbiamo realizzato dei quadri assieme, ed è stato stupendo. Sono persone fantastiche, che potrebbero insegnarci tanto sulla vita. Amo quei ragazzi e farò tutto quello che posso per coinvolgerli nelle mie avventure e dividere con loro tutte le gioie che verranno!».

Intanto il “Non Curismo” continuerà ad essere presente a Giovinazzo nello spazio-laboratorio "Nartistime" del White Restaurant, sul Lungomare Marina Italiana, dove già a partire da oggi e fino al 30 ottobre, sarà possibile ammirare gratuitamente ancora cinque opere, durante gli orari di apertura del locale.

Si tratta di "Linee della società #1", "Be romantic #1", "Società dei consumi", "La donna" e "Vorrei non crescere".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • lory 88 ha scritto il 03 settembre 2013 alle 21:58 :

    si, nunzia. Alcuni sono esposti attualmente al WHITE RESTAURANT sul lungomare marina italiana...a giovinazzo. Altrimenti puoi contattare l’artista sul sito www.biscardimarco.com Rispondi a lory 88

  • nunzia latina ha scritto il 02 settembre 2013 alle 22:35 :

    ma sono in vendita???? qualcuno me lo sa dire??? ... grazie!! Rispondi a nunzia latina

  • Pablo Picasso ha scritto il 29 agosto 2013 alle 15:36 :

    Lungomare Marina Italiana, davanti alla spiaggia nota come "i monaci" Rispondi a Pablo Picasso

  • paola gemma ha scritto il 28 agosto 2013 alle 14:07 :

    che belli questi quadri...ma dove si trova questo ristorante?? Rispondi a paola gemma