L'evento

"La resilienza degli spazi", a fine aprile il seminario organizzato da Led

La giornata sarà divisa in due parti: un confronto con le realtà locali e un'assemblea sugli spazi pubblici

Attualità
Giovinazzo sabato 14 aprile 2018
di La Redazione
La resilienza degli spazi, l'incontro organizzato da Led
La resilienza degli spazi, l'incontro organizzato da Led © Nc

Si intitola “La resilienza degli Spazi”, l'evento organizzato da Led Giovinazzo nell'ambito del percorso “FateCi Spazio”, in programma sabato 28 aprile presso l'Istituto Vittorio Emanuele II.

L’obiettivo principale del percorso - si legge in una nota - è quello di recuperare uno spazio della nostra cittadina per restituirlo alla comunità. Le condizioni in cui ci muoviamo non sono favorevoli e per questo riteniamo fondamentale partire dal basso, provando a coinvolgere il più possibile i nostri concittadini e le associazioni del territorio. Siamo infatti convinti che, solo se circondati da persone informate e coscienti dello stato attuale della situazione, potremo avere quell’appoggio fondamentale in una lotta fortemente politica come questa. Giovinazzo vive da anni in una situazione di deserto culturale, giovanile e sociale, schiacciata dalla vicinanza di un centro metropolitano come Bari, con il serio rischio di trasformarsi sempre più in un grande quartiere dormitorio: zero cinema, zero teatri, zero librerie, zero attività e scarsa programmazione culturale affidata alle proposte di associazioni come la nostra che, inevitabilmente, devono confrontarsi con la scarsità di mezzi e risorse e, soprattutto, con un grande problema di spazi. "FateCi Spazio" nasce proprio da queste considerazioni: non ci vogliamo arrendere ad una tendenza che vuole i giovani del sud sconfitti da assurde dinamiche sociali ed economiche.

L'EVENTO “La Resilienza degli spazi” avrà un ruolo fondamentale in questo percorso in quanto consentirà un confronto tra noi e realtà già avviate e consolidate (spazi polifunzionali, spazi per coworking, spazi sociali, orti urbani), e in più metterà la cittadinanza al corrente di tante esperienze del circondario e non da cui prendere esempio. La giornata sarà divisa in due parti. Durante la prima parte i nostri ospiti, provenienti da paesi e realtà diverse, potranno presentarsi e confrontarsi su due tavoli tematici, coordinati da Led: uno su spazi sociali, agricoltura sociale e orti urbani e l’altro su spazi polifunzionali e coworking. Nella seconda ed ultima parte dell’incontro è prevista un’assemblea in cui avrà luogo una discussione sul tema del ruolo chiave dello spazio pubblico come strumento per ricostruire legami sociali tramite attività di mutualismo, attività culturali o anche attività di lavoro. A conclusione della serata è previsto un momento di socialità con l’aperitivo km zero preparato dai ragazzi della cooperativa Sant’Agostino di Andria e la musica del giovane artista giovinazzese Mason.

Lascia il tuo commento
commenti