Viabilità pubblica

Ispezione del Ministero dei trasporti su ciclabili e rotatorie

Si è trattato di sopralluogo tecnico d'istituto. Depalma: «Incredibile tutta questa attenzione per le rotatorie»

Attualità
Giovinazzo venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
Funzionari del Ministero ispezionano rotatorie e ciclabili
Funzionari del Ministero ispezionano rotatorie e ciclabili © Nc

Ciclabili e rotatorie sono finite sotto la lente di ingrandimento del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Martedì scorso alcuni funzionari del provveditorato interregionale per le opere pubbliche per Puglia, Basilicata, Molise e Campania, hanno effettuato un'ispezione sulle due ciclabili (quella tra Giovinazzo-Santo Spirito e quella sul lungomare Esercito Italiano), le rotatorie su via Molfetta e in piazza Vittorio Emanuele II e la Ztl del centro storico. Si è trattato - come precisa lo stesso provveditorato - di un «sopralluogo tecnico ispettivo d'istituto».

Il procedimento ministeriale dovrebbe essere finalizzato a verificare alcune presunte criticità inerenti la circolazione stradale e la viabilità cittadina, evidentemente connesse con le opere in questione. Alla visita ispettiva hanno chiesto di partecipare anche i consiglieri di opposizione Daniele de Gennaro e Sabrina Mastroviti e l'architetto Michele Camporeale, producendo peraltro una serie di quesiti ulteriori sulle caratteristiche tecniche delle opere eseguite e sul livello di rispetto del codice della strada. I funzionari del provveditorato, che nel corso del sopralluogo hanno effettuato diversi rilievi, entro un mese dovranno trasmettere le proprie deduzioni al Ministero che in seguito comunicherà all'Ente gli eventuali provvedimenti da prendere.

Il commento del Sindaco - La vicenda al momento non desta particolare preoccupazione nel sindaco Depalma. «I funzionari hanno fatto i rilievi e sembra che non siano emersi grossi problemi - afferma a GiovinazzoLive.it Tommaso Depalma -. Adesso aspettiamo quello che ci dirà di fare il Ministero, ma tutta questa attenzione per le rotatorie mi sembra una cosa incredibile».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • dario albrizio ha scritto ieri alle 07:21 :

    il lungomare esercito italiano ha tre tipologia di piste ciclabili,è una barzelletta,soldi buttati nel cestino Rispondi a dario albrizio

  • Niko Roman ha scritto il 15 settembre 2017 alle 05:00 :

    Certo che chiedersi un perché della piu che mediocre tecnica di progetto e realizzazione delle opere è come non vedere o sentire una mosca che ti ronza intorno...e non mi riferisco agli ultimi obbrobi realizzati ma ad ogni opera inerente la circolazione e viabilità insistente sul territorio della città di Giovinazzo...tutto fatto giusto per fare...tante rotonde ciambelle,isole e cordoli messi giusto per complicare la circolazione stradale...senza nessun tipo di logica competente...in alcuni casibusogna essere coscienti che si devono fare solo opere che possono essere inserite nel territorio con giuste proporzioni e non farle forzatamente anche quando spazi esistenti non ne consentono la realizzazione Rispondi a Niko Roman

Le più commentate
Le più lette