Le direttive del Ministero dell'Interno

Manifestazioni pubbliche e sicurezza, l'amministrazione: «Da parte nostra massima collaborazione»

Ieri sera l'incontro con le associazioni in vista del cartellone estivo. Depalma: «I problemi li risolveremo con un confronto costante e sereno»

Attualità
Giovinazzo sabato 15 luglio 2017
di La Redazione
Manifestazioni pubbliche e sicurezza, ieri sera un incontro
Manifestazioni pubbliche e sicurezza, ieri sera un incontro © GiovinazzoLive.it

Rischia di diventare un rompicapo il cartellone dell'Estate giovinazzese 2017 a seguito dell'introduzione delle circolari ministeriali sulla sicurezza nelle manifestazioni pubbliche. Per questo motivo ieri sera l'amministrazione comunale ha convocato una riunione con i soggetti interessati. «La situazione va risolta quanto prima, da parte nostra ci sarà massima collaborazione e disponibilità», ha affermato il neo assessore Daniela Sala.

Il primo ostacolo da superare è la compilazione della scheda della cosiddetta safety, che va inoltrata a Questura e Prefettura, le quali vaglieranno l'incartamento e daranno l'ok alla manifestazione o prescriveranno delle misure ulteriori da adottare. «La polizia locale è a vostra completa disposizione, se seguirete le nostre indicazioni riusciremo a superare i problemi», ha assicurato il comandante Mimmo Camporeale, che ha caldeggiato l'inoltro della scheda nel più breve tempo possibile.

La questione delle location - Va da sé che ottenere il via libera dalla Prefettura dovrebbe essere più semplice per quelle manifestazioni che si svolgono in luoghi con meno criticità per quando riguarda l'ordine pubblico. «O la manifestazione si adegua tout-court a quello che richiedono le direttive, oppure bisogna prendere in considerazione l'ipotesi di utilizzare location che abbiano meno criticità», ha spiegato Tommaso Depalma. «Quest'anno vi chiedo una maggiore disponibilità: i problemi li risolveremo se ci sarà un confronto costante e sereno», ha aggiunto.

I costi - Una delle preoccupazioni fatte presenti dalle varie associazioni è il possibile aumento dei costi per adeguarsi alle normative, come per esempio prevedere la presenza di steward, valutare il massimo affollamento sostenibile, installare varchi che monitorino gli accessi e creare di percorsi separati di accesso e deflusso. «Quest'anno c'è un budget definito - ha ribadito il Sindaco -. Non possiamo cambiare nulla. Le ulteriori attività che dovessero essere richieste sono a carico di chi organizza gli eventi».


Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette