La raccolta porta a porta

Differenziata, fototrappole e droni per spiare chi viola le regole

Depalma: «Non vogliamo punire nessuno ma non possiamo tollerare che i pochi incivili vanifichino lo sforzo di tutti. Di qui a qualche mese valuteremo la situazione: se ci sono migliorie da apportare lo faremo»

Attualità
Giovinazzo domenica 15 gennaio 2017
di La Redazione
Rifiuti per strada, immagine d'archivio © Nc

Comincerà domani mattina la raccolta differenziata porta a porta. Ma già da stasera i primi contenitori verranno esposti lungo le strade della città. A giudicare da quello che è successo negli altri comuni e dalle cattive abitudini di molti giovinazzesi, in tema di corretto conferimento dei rifiuti, non sarà una passeggiata. Proprio per contrastare coloro che non si adegueranno fin da subito al nuovo sistema sono in arrivo provvedimenti speciali.

«A breve arriveranno le Guardie per l'Ambiente, un ente di volontariato che coadiuverà il lavoro della Polizia Locale - spiega il sindaco Depalma-. Avranno in dotazione fototrappole e droni in grado di segnalare ai vigili i cittadini che non applicano correttamente le norme previste dalla differenziata. La Polizia Locale potrà eventualmente applicare le sanzioni previste».

Le sanzioni, come previsto nell'ordinanza firmata dallo stesso Depalma lo scorso 12 gennaio, vanno da 25 a 500 euro per chi non rispetta il divieto di abbandonare o depositare rifiuti all'esterno dei contenitori sulle strade o le aree pubbliche e private o sversa della spazzatura su marciapiedi e cunette.

«Non vogliamo punire nessuno - precisa il Sindaco- ma non possiamo tollerare che pochi incivili vanichifino lo sforzo di tutti. È chiaro che di qui a qualche mese verificheremo come va la situazione e se ci sono migliorie da apportare le apporteremo».

«Ci vuole spirito costruttivo»

«Dobbiamo affrontare la raccolta differenziata con spirito costruttivo - conclude Depalma-. Si tratta di un passo avanti che non sarà facile ma non è nemmeno impossibile. Le altre città ce l'hanno fatta raggiungendo quote importanti di differenziata».

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • Vincenzo Depalma ha scritto il 15 gennaio 2017 alle 08:30 :

    La differenziata fatta in questo modo senza pensare al disagio che comporterà per chi un posto dove tenere i bidoni non ha, alla sporcizia del bidone riposto in casa dopo che è stato una nottata alla merce’ di animali , a chi scenderà dal primo , secondo , terzo o quarto piano con il bidone a rischio di una caduta con conseguenze molto pericolose. Ma chi cavolo ha deciso tutto questo? Siamo ritornati nel regime dittatoriale per caso? Prima di fare bisogna informare la gente è decidere insieme su un qualcosa che interessa tutti. Rispondi a Vincenzo Depalma

  • Gaetano ha scritto il 15 gennaio 2017 alle 12:01 :

    Ma nelle regole non c’era il centro raccolta? Allora il comune dovrebbe automultarsi ? Rispondi a Gaetano

  • Giovanni Pani ha scritto il 15 gennaio 2017 alle 13:09 :

    Fucilazione immediata per chi non rispetta le regole. Se non si trova chi è stato decimazione del palazzo. Questa cosa del porta a porta è una follia. Rispondi a Giovanni Pani

Le più commentate
Le più lette