giovedì 28 giugno 2012 Cronaca
L'episodio in località Sant'Egidio

Ladri sorpresi fuggono a piedi. Furgone pieno di refurtiva

Le Guardie Campestri hanno intercettato questa mattina un Ape Piaggio. I malviventi sono fuggiti nelle campagne. All'interno del motocarro, materiale in ferro ed alluminio

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Le Guardie Campestri di Giovinazzo
- Le Guardie Campestri di Giovinazzo © GiovinazzoLive.it

Intercettano un veicolo a tre ruote traboccante di refurtiva. Ma i ladri si danno alla macchia in mezzo alle campagne. E ora, si cercano i responsabili del tentato furto messo a segno nell'agro giovinazzese, in località Sant'Egidio.

Tutto è successo questa mattina, alle ore 07.45.

Le locali Guardie Campestri, nel corso di uno specifico servizio finalizzato a contrastare il dilagante fenomeno, soprattutto negli ultimi tempi, dei furti di materiale ferroso, si sono insospettiti alla vista di due individui intenti a trasportare due aratri in ferro da un fondo agricolo verso un Ape Piaggio parcheggiato lontano da occhi indiscreti.

Quando gli uomini del Consorzio di via Gioia sono usciti allo scoperto, i due malviventi hanno cercato di dileguarsi a bordo del motocarro. Ma non avevano fatto i conti con uno dei due agenti che ha tentato di sbarrargli la strada, chiudendo la sbarra d'accesso al terreno agricolo.

Sentitisi in trappola, gli stessi malfattori hanno comunque cercato con il mezzo di uscire dal fondo agricolo, finendo con l'urtare contro la sbarra, rimasta danneggiata.

A questo punto i due, ormai braccati, hanno deciso di filarsela via a gambe levate, facendo perdere le tracce nelle campagne circostanti.

Le Guardie Campestri, intanto, con l'ausilio dei Carabinieri della locale Stazione intervenuti sul posto, hanno eseguito i controlli di rito sul veicolo.

E nel vano di carico hanno scoperto veramente di tutto: una cisterna in acciaio, due aratri in ferro e vario materiale di ferro e d'alluminio, già restituiti al legittimo proprietario (il proprietario del fondo agricolo, ndr) che gli ha riconosciuti.

L'Ape Piaggio, invece, è finito sotto sequestro penale, mentre proseguono le indagini per cercare di risalire all'identità dei due ladri, a quanto pare provenienti dai paesi viciniori.

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
3 Commenti
il 29 giugno 2012 alle 10:39
filippo bonvino
condivido quanto detto da Antonio Galizia..più si associano più si possono aumentare le unità(che è anche lavoro). L’amministrazione stà già facendo la sua parte cercando di ridurre le spese di gestione del Consorzio..e i frequenti contatti tra l’assessore Stallone e il Presidente Stefano Marrano porteranno buoni risultati. La sicurezza è una nostra priorità! Bravi alle guardie..visto che servono?
il 28 giugno 2012 alle 17:34
antonio galizia
Esprimo il mio vivissimo apprezzamento. E’ necessario però rinforzare, al più presto, l’organico con almeno 10 unità e dare loro la possibilità di svolgere un servizio più ampio. Invito tutti gli agricoltori di Giovinazzo ad avere fiducia nella professionalità delle nostre guardie e di ritornare a consorziarsi. L’Amministrazione Comunale ha l’obbligo di sopportare con adeguati incentivi un servizio importantissimo per la tranquillità delle campagne e aziende agricole.
il 28 giugno 2012 alle 15:45
Movimento Cittadino per Giovinazzo
Un personale economio alle nostre Guardie Campestri, per il tempestivo servizio d’intercettazione ambientale. Quella dell’abbandono dei rifiuti e dei furti nella campagne (materiali ferrosi e non), infatti, è un’altra annosa piaga cittadina che bisogna contrastare con mezzi efficaci e capaci ufficiali di polizia giudiziaria. Ad maiora. Fanizzi
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }