martedì 19 giugno 2012 Cronaca
Lungo la ex strada statale 16 Adriatica

I soliti idioti!

Rovesciati nella tarda serata di ieri sei cassonetti per la raccolta dei rifiuti, forse approfittando dei festeggiamenti per la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Uno dei cassonetti rovesciati
- Uno dei cassonetti rovesciati © Gianluca Battista

Non si tratta del titolo di una fortunata serie tv comica, nè di un film ad essa collegato che è uscito nelle sale cinematografiche pochi mesi addietro.

Il titolo del nostro articolo fa riferimento ai vandali che ieri sera, presumibilmente al termine della partita tra Italia ed Irlanda, hanno dato sfogo a tutta la loro idiozia.

Sono stati infatti rovesciati sei cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani lungo la ex strada statale 16 Adriatica, in un tratto che va dalla comunità terapeutica Lorusso-Cipparoli sino ai complessi residenziali Valentini.

Alcuni bidoni sono stati anche danneggiati, mentre in altri due casi il contenuto è stato rovesciato al centro della strada, con grave pericolo per chi transitava in quelle ore lungo un'arteria che non fa di certo delal sicurezza per gli automobilisti il suo punto di forza.

La foto che vedete non sarà nitidissima, ma è stata scattata senza grossi mezzi ed in un tratto dove non c'era tanta illuminazione pubblica. Inoltre abbiamo anche dovuto stare molto attenti, dato il transito di veicoli ancora sostenuto dopo i caroselli per i successi sportivi azzurri.

Un'ennesima dimostrazione di come si possa avere totale disprezzo del bene comune, facendo pagare ai contribuenti il prezzo di un atto insensato. Accertato questo aspetto, è probabile che sia certa anche l'impunità dei soggetti colpevoli del fattaccio.

Cronaca di provincia, penserà più di qualcuno, senza alcuna importanza. Se però si tollerano questi atteggiamenti, una comunità non crescerà mai.

Amara l'ironia di un residente della zona uscito per conferire negli appositi contenitori la sua razione quotidiana di rifiuti: «Terrò la mia immondizia in giardino. Se saranno individuati i responsabili, mi occuperò personalmente di far recapitare la mia spazzatura ai lori domicili!».

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
1 Commento
il 19 giugno 2012 alle 21:30
luigi fanizzi
E già, non bastano i rifiuti selvaggi che imperversano nelle strade cittadine del nostro centro (emblematico è il caso di Via Via Salvemini). Materassi, mobili, stendini ed elettrodomestici abbandonati impunemente vicino ai cassonetti dell’immondizia ora, per gli eurpoei, ci mettiamo pure il fuoco . . .
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }