venerdì 22 ottobre 2010 Cronaca

Tentano furto in appartamento: arrestati dai Carabinieri

Un uomo e due donne sono stati arrestati, nella serata di ieri, per tentato furto aggravato e violazione di sigilli. I tre stavano cercando di entrare in un appartamento ubicato in via Toselli

© GiovinazzoLive.it
La Redazione

Questa volta la collaborazione dei cittadini è stata fondamentale per sventare, nella serata di ieri, un furto in un appartamento di Giovinazzo e trarre in arresto tre cittadini del posto, uno dei quali con alcuni precedenti di carcerazione alle spalle.

La chiamata al numero di pubblica utilità 112, intorno alle ore 22.00, è infatti giunta da alcuni vicini che avevano segnalato dei rumori provenire da un’abitazione popolare di via Toselli, già sottoposta a sequestro giudiziario per una pregressa occupazione abusiva.

E gli attenti vicini, prima che si potesse consumare un furto, hanno deciso di dare l’allarme ai Carabinieri della Stazione di Giovinazzo.

Immediato l’intervento della pattuglia in turno che, giunta sul posto, ha permesso di acciuffare con le mani nel sacco un uomo e due donne sorpresi mentre stavano forzando la porta di ingresso di un appartamento al secondo piano di uno stabile popolare sito nell'area a sud della città.

Si tratta del 33enne Vito Tomasicchio, già noto alle forze dell’ordine, e di due donne incensurate (la 34enne Vincenza Tatulli e la 19enne Consiglia Damiana Spera, ndr), tutti del luogo, che dovranno rispondere di tentato furto aggravato e violazione di sigilli.

La successiva ispezione del luogo, inoltre, ha permesso di accertare che i tre avevano già divelto una fascia in legno della porta di ingresso.

Nella disponibilità dell'uomo, inoltre, gli uomini dell'Arma, alle dipendenze del luogotenente Antonio Galizia, hanno rinvenuto una tronchese utilizzata per tranciare i sigilli apposti dagli stessi militari il 7 luglio scorso.

Tratti in arresto, i tre sono stati associati presso la casa circondariale di Bari, come disposto dal pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Ma uno dei meriti maggiori della buona riuscita dell’operazione va anche a quei vicini che hanno visto la scena ed hanno avuto il coraggio di comporre il numero di pubblica utilità 112, in un clima di giusta e fattiva collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine.

I commenti dei lettori
2 Commenti
  • User
    piritos ha scritto il 23 ottobre 2010 alle 17:30 :
    mettete anche le foto
  • User
    SPINACIO ha scritto il 23 ottobre 2010 alle 11:56 :
    TANTO DOMANI SONO GIA' FUORI E BISOGNA PROTEGGERE I CORAGGIOSI VICINI
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] } { "items": [ { "data_inizio": "2014/08/16", "data_fine": "2014/08/28", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/img/app-skin.jpg", "href_immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/img/live_APP.htm", "attivo":"no" } ] }
Chiudi Non visualizzare di nuovo