mercoledì 11 aprile 2012 Attualità
Quella del 2012 sarà una rassegna che vorrà ricalcare l'edizione passata dal punto di vista religioso

Festa Patronale 2012: ci sarà Anna Oxa

Previsto anche uno spettacolo di giochi d'acqua e fuoco

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Mimmo Arcieri
- Mimmo Arcieri © GiovinazzoLive.it

Sarà una Festa Patronale sobria ma ugualmente completa quella che vivremo in agosto.

Parola di Mimmo Arcieri, presidente del Comitato Feste Patronali sin dallo scorso anno, affiancato nella sua opera da Nino Mastandrea.

Siamo andati a trovarlo nella bella cornice ottocentesca di Villa degli Arcieri, la sala ricevimenti nata in quella che fu la storica Villa Cioffrese, residenza santospiritese della dinastia baronale dei D'Amely Melodìa.

Mimmo Arcieri ci ha subito sottolineato «la particolarità del momento storico in cui ci troviamo ad operare per portare avanti i festeggiamenti in onore di Maria SS di Corsignano».

«Quella di quest’anno - ha spiegato - sarà un’edizione difficile, concomitante con una crisi economica senza precedenti e che però contiamo di far ricordare come un’ottima edizione dei festeggiamenti».

«Il mio gruppo di lavoro - ha proseguito il presidente - continua ad operare mettendosi in gioco, rischiando in proprio ed è per questo che devo dire grazie a tutti».

Quella del 2012 sarà una rassegna che vorrà ricalcare l’edizione passata dal punto di vista religioso: «Abbiamo ricevuto complimenti anche dal vescovo - ci ha confidato Mimmo Arcieri - per il modo in cui abbiamo posto un’attenzione particolare alla riscoperta dell’aspetto liturgico, per quanto abbiamo voluto fare per i meno fortunati e per l’enorme partecipazione della gente, capace di far riecheggiare le preghiere anche al di sopra del suono della musica della banda».

Sobrietà, riscoperta della tradizione religiosa e qualche importante novità per l’aspetto folkloristico.

E subito il volto di Mimmo Arcieri si è illuminato: «Non vi saranno i fuochi piromusicali, nell’ottica di una rinnovata sobrietà che ci pare opportuna in questo periodo di crisi economica - ha ribadito - ma porteremo per la prima volta nella storia della Festa Patronale giovinazzese uno spettacolo incantevole: giochi e danze d’acqua e fuoco della ditta Dominici’s, società perugina leader nel settore. In piazza Vittorio Emanuele II allestiremo una vasca lunga 18 metri e larga 4. Il resto dovranno vederlo gli spettatori».

I fuochi artificiali torneranno quelli tradizionali con due ditte, una locale, a fare da cornice alle serate agostane più attese dai giovinazzesi.

E poi il gran finale, di martedì 21 agosto: «Sono stato contento - ha sottolineato il presidente del Comitato Feste Patronali - del mio contatto col manager di Anna Oxa. Sarà lei a cantare quest’anno da noi, su un palco allestito nella centrale piazza Vittorio Emanuele II, che torna il fulcro dei festeggiamenti. Canterà pezzi di un repertorio vasto, molto gradito alla gente, in una veste che riscopre le sonorità originarie».

«Ci saranno posti a sedere per cui bisognerà acquistare un tagliando con relativa oblazione - ha poi chiosato - e lo ribadisco con chiarezza, per evitare le polemiche seguite al concerto di Edoardo Bennato dello scorso anno».

Un plauso da parte di Mimmo Arcieri arriva anche ai commercianti di piazza Vittorio Emanuele II, che «si sono comportati molto bene con noi, sposando di fatto un progetto serio».

Ci sarà anche la crisi, ma la voglia di festeggiare Maria SS. di Corsignano nel migliore dei modi possibile resta intatta. Agosto ci dirà se questo progetto avrà funzionato. Intanto il gruppo di Mimmo Arcieri è già al lavoro da diverse settimane.    

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
8 Commenti
il 17 luglio 2012 alle 17:31
ALFREDO GIOTTI
la buona cristianità vuole un festeggiamento ALL’insegna del RAVVEDIMENTO, della condivisione fra tutti, e specialmente , nel far dell’ordine , in ogni casa.Quella della festa patronale , diversamente da ieri, costituisce un periodo, di ubriachezze , di forte ipocrisia , un pò come SODOMA e GOMORRA.Giusto, sarebbe stato, una festa senza NULLA, un giorno come un altro, e forse qualcuno avrebbe scoperto una festa nel proprio cuore.Certo, non sarò io a mettere il veto, ma a cosa serve se dopo un giorno di baldoria , la stessa icona giacerà nel nulla per un intero anno ? e mentre scrivo questo, giusto attorno alla sua effige, l’ipocrisia, la baldoria, l’ignoranza di quei locali che hanno fatto del nostro circondario più caro, un modo come biasimarci del tutto, e goderci l’abbandono di DIO.
il 09 luglio 2012 alle 16:55
Raffaele 2012
OTTIMA la scelta legata al ritorno della Pirotecnica Aerea dopo alcuni anni di equivoco artistico-artigianale col c.d. "piromusicale". A suua volta l’idea dei giochi di acqua e luce può essere interessante SOLO SE non si commette anche in questo caso l’errore di associarli alla Pirotecnica Aerea. PESSIMA, seppur ahinoi consolidata nel contesto giovinazzese, la proposta canora di musica leggera che nulla condivide col genere di Festa Patronale Esterna sud Italia: d’altro canto l’unica vera colonna sonora di questo tipo di kermesse è quella legata ai Concerti Bandistici i quali ogni anno sono: di minore impatto economico, di diversa proposta musicale rispetto al quotidiano, storicamente aderenti a uno specifico percorso festaiolo plurisecolare del Meridone d’Italia.
il 13 aprile 2012 alle 23:58
SPINACIO
Bisogna smetterla di divertirsi con la scusa della fede. Che centra la Madonna con Anna Oxa, fuochi piromusicali o meno, giostre e affari delle attività commerciali? E' PAGANESIMO! La bibbia non insegna? Io suggerirei un percorso di fede per la festa Patronale. Per quelli che si vogliono divertire si pensi ad una sagra o altro del genere!
il 13 aprile 2012 alle 08:35
AntonioBonvino
filippo bonvino...credo poi che anche il resto della città e parlo delle attivtà commerciali,abbiano diritto ad avere uno spazio ed un congruo numero di visitatori, per questo suggerisco di riposozionare la fiera del 15 in località lungomare di levante...molto più attraente di quell'inferno dell'area mercatale..pensaci ti prego e qualche altra manifestazione in varie posizioni in modo da far visitare la città a tutti e dare una boccata di ossigeno a tutte le attività. Grazie
il 13 aprile 2012 alle 08:30
AntonioBonvino
filippo bonvino..caro Mimmo voglio essere ottimista e propositivo, credo che bisogna far pulsare questa città che ha le potenzialità per far economicamente crescere le attività. Un grave errore è quello di togliere i piromusicali..gravisssimo, molta gente viene per quello, così come credo che sarà penalizzata la gente che si ritroverà tanto spazio sottratto da quella piscina..in piazza.segue
il 12 aprile 2012 alle 13:05
artistapercaso
si
il 11 aprile 2012 alle 22:17
1967
Gent.mo Signor Arcieri, in che senso i commercianti di piazza Vittorio Emanuele II "si sono comportati molto bene con voi, sposando di fatto un progetto serio" ? Finanziano finalmente la festa, visto che sono quelli che ci guadagnano maggiormente e che fino ad ora hanno sempre pianto per meno che un'elemosina?
il 11 aprile 2012 alle 16:45
Mr_pippo
positivo che la piazza, cuore pulsante del paese, torni ad essere il fulcro dell'estate giovinazzese. Positiva anche l'innovazione della vasca ecc... MA ANNA OXA NO, NON SI PUò SENTIRE.
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }